Da dove partire per farsi una cultura digitale?

Non farai il digital manager, non farai l’email markenting manager, eppure ok… vuoi sapere qualcosa di più e farti una cultura digitale perchè è indispensabile capire il senso forte della trasformazione già in atto. Se per te è così, sei già abbastanza avanti, perchè sei consapevole del cambiamento.

Molti over 40 possono sentirsi non poco a disagio nel non sapersi orientare nemmeno tra gli annunci di lavoro a causa della terminologia nuova oramai da acquisire.

Sul lavoro può capitare che i colleghi parlino oramai una lingua sempre più riferibile al mondo del digitale, così come i recruiter diramano sempre più ricerche di nuove figure professionali. E’ innegabile che per orientarsi un minimo in rete tra i portali del lavoro occorre conoscere oramai un certo tipo di vocabolario.

Per questa ragione è fondamentale, per iniziare ad integrarsi nel mondo del lavoro attuale e darsi una qualche chance, capire effettivamente i significati di parole d’ordine come “Industria 4.0”, “big data”, “ottimizzazione per motori di ricerca”, “marketing digitale”, e altro ancora.

“Capire”, sì, certo, per fare mente locale su cosa è diventato indispensabile conoscere per introdursi in contesti attuali e darsi qualche chance lavorativa.

Una volta conosciuti i concetti base, in effetti, sarà anche più semplice comprendere le professioni digitali emergenti e scegliere un percorso lavorativo più attuale.

Niente paura!

Non ci sono segreti nel web o concetti complessi tanto da sembrare impenetrabili: occorre semplicemente “iniziare dall’inizio”, possibilmente a partire da siti autorevoli,  assecondando iniziative di disseminazione della cultura digitale il più possibile completi e professionali.

Da dove partire per conoscere i concetti-chiave

Chi di voi inizia a documentarsi può seguire tre aree di lavoro basilari per comprendere ed immergersi nei nuovi paradigmi:

  • l’iniziativa Crescere in digitale
  • Siti istituzionali
  • Accademia di Google

Crescere in digitale

Crescere in Digitale è un’iniziativa dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, attuata da Unioncamere in partnership con Google per promuovere, attraverso l’acquisizione di competenze digitali, l’occupabilità di giovani che non studiano e non lavorano e investire sulle loro competenze per accompagnare le imprese nel mondo di Internet.

Il percorso formativo consta di ben 50 ore di lezioni gratuite. Si trovano esempi pratici e casi di studio su tutti gli aspetti di Internet per le imprese, a disposizione di tutti gli iscritti a Garanzia Giovani ma accessibile semplicemente iscrivendosi al sito, a prescindere dall’età anagrafica del discente.

Occorre un account Google di posta elettronica oppure ci si può iscrivere tramite il profilo facebook, ed il gioco è fatto: benvenuto in uno scrigno di cultura digitale.

Il programma del corso inizia proprio dalla pagina di atterraggio successiva all’iscrizione.

I capitoli didattici vengono sbloccati via via che si seguono i moduli.

E’ infatti interessante la struttura didattica fruibile ed utile a focalizzare ogni argomento con un rassicurante ordine. In ogni capitolo, infatti, sono ospitati due o più moduli. Ed in ogni modulo sono racchiuse più lezioni. Si tratta per lo più di video-lezioni dalla durata media di 15 minuti ognuna.

Gli argomenti proposti spaziano dalla semplice spiegazione delle potenzialità delle tecnologie, fino all’introduzione di concetti più tecnici come l’ottimizzazione dei siti per motori di ricerca, il cloud e tutto quanto utile sapere per migliorare le performance aziendali con le nuove tecnologie.

Insomma, una vera miniera di informazioni fruibili per chi vuole saperne di più di professioni digitali.

Se hai figli in età da lavoro, è utile sapere che le imprese possono ospitare tirocinanti iscritti al corso Crescere in digitale per un’opportunità formativa in azienda.

Alla fine del percorso formativo è previsto il test finale.

Google Digital Training Italia

L’accademia di Google gratuita on line rilascia una certificazione per chi segue tutti i 26 argomenti e supera tutti i test. I temi riguardano la costruzione della presenza on line, l’acquisizione di contatti fino ad arrivare alla creazione di campagne pubblicitarie organiche o a pagamento.

I contenuti extra di questa vera e propria accademia on line costituita da video e testi di riepilogo, sono interessanti e culminano nell’introduzione ad argomenti tecnici come la programmazione web. Un vero viaggio narrato e divertente nella cultura digitale, con esempi reali e pratici che ti saranno senz’altro utili.

Tra questi contenuti, ben 5 video degli extra sono dedicati a come trovare lavoro online: vengono illustrati gli strumenti e le competenze giuste per ottenere il lavoro dei sogni. In questi video viene illustrato come migliorare il tuo CV e la lettera di accompagnamento, sviluppare una presenza prfessionale online, prepararsi per i colloqui e gestire il processo di ricerca di un lavoro dall’inizio alla fine. Google è senz’altro un referente ottimale per parlare a chi aspira a professioni digitali.

Un percorso narrato in maniera talmente lineare da fare sembrare semplici anche concetti talvolta astratti e riferiti a sistemi complessi.

Piano Nazionale Impresa 4.0

Il Ministero dello Sviluppo Economico è artefice di un’intensa azione di Governo per traghettare le imprese italiane (di ogni dimensione) da sistemi di lavoro per così dire “classici” all’industria digitale.

Nel sito web di riferimento istituzionale sono rappresentate tutte le iniziative declinate a supporto delle imprese che vogliono cavalcare le opportunità della cosiddetta “quarta rivoluzione industriale”.

Si tratta di contenuti pratici e concreti che fanno da driver alla cultura digitale che si sta diffondendo nell’impresa, da conoscere senz’altro come strumento di lavoro.

Il Piano nazionale Impresa 4.0 è attivo da più di due anni ed i risultati sono consultabili nella presentazione istituzionle Industria 4.0, effettivamente ricca di dati ed informazioni utili.

Il Piano prevede e finanzia misure concrete otenziando diversi ambiti di azione per le imprese. In particolare, nel 2018, sono state potenziate e indirizzate in una logica 4.0 tutte le misure che si sono rilevate efficaci e, per rispondere pienamente alle esigenze emergenti, ne sono state previste di nuove.

Tra le numerose azioni previste si segnalano “Startup e PMI innovative”, in quanto proprio le nuove imprese (startup) innovative godono di un quadro di riferimento dedicato in materie come la semplificazione amministrativa, il mercato del lavoro, le agevolazioni fiscali, il diritto fallimentare.

Larga parte di queste misure sono estese anche alle PMI innovative, cioè a tutte le piccole e medie imprese che operano nel campo dell’innovazione tecnologica, a prescindere dalla data di costituzione o dall’oggetto sociale.

Insomma, una buona notizia, concreta, anche per gli over 40 che avessero competenze ed idee da mettere sul mercato!

 I vantaggi del lavorare nel “digitale”

Accrescere ed ampliare la propria cultura digitale può portare molti vantaggi e benefici, come racconta la seguente infografica che ti aiuta in questo nuovo affascinante mondo.

I lavori ripetitivi, impiegatizi e di servizio saranno impattati fortemente dalle tecnologie e la cultura digitale sarà essenziale per chiunque voglia entrare nel mondo del lavoro.

Conquistato  dalla cultura digitale, chissà, potresti decidere di seguire qualche corso specifico, e perchè no, avere delle chance di lavoro in più.

Dopotutto, le professioni emergenti possono assicurarvi qualche chance in più di ottenere uno stipendio.

Come ho detto molte volte, fatti coinvolgere dalle professioni digitali e resta aperto al cambiamento.

E se stai affrontando un cambiamento lavorativo non perdere il corso gratuito del kit del neoassunto che ho ideato e reso disponibile per te.

 

La modernità non è poi così tremenda!

– Daniela Ceremigna

 

 

 

Ehi, la tua opinione conta!

La tua email non sarà pubblicata.

var trackcmp_email = ''; var trackcmp = document.createElement("script"); trackcmp.async = true; trackcmp.type = 'text/javascript'; trackcmp.src = '//trackcmp.net/visit?actid=999843548&e='+encodeURIComponent(trackcmp_email)+'&r='+encodeURIComponent(document.referrer)+'&u='+encodeURIComponent(window.location.href); var trackcmp_s = document.getElementsByTagName("script"); if (trackcmp_s.length) { trackcmp_s[0].parentNode.appendChild(trackcmp); } else { var trackcmp_h = document.getElementsByTagName("head"); trackcmp_h.length && trackcmp_h[0].appendChild(trackcmp); } "/>
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco