Come presentarsi ai colleghi al primo giorno di lavoro

Presentarsi ai colleghi al primo giorno di lavoro è certamente un passo essenziale per fare bella figura al primo giorno di lavoro.

Il primo giorno di lavoro può generare imbarazzo ed ansia in molti soggetti, anche quelli più spigliati.

Il primo giorno di lavoro può imbarazzare tutti, i più aperti come anche i più timidi perché muoversi in un contesto ignoto rende ognuno più ritroso. Non sempre si fa bella figura al primo giorno di lavoro.

Eppure, sia l’atteggiamento che si ha che le parole che si dicono giocano un ruolo importante.

Perchè imparare a presentarsi?

Hai mai pensato a mettere giù due o tre frasi studiate che siano utili per presentarsi con maggiore sicurezza?

Consiglio vivamente di preparare a casa un brevissimo speech di 2-3 frasi, un discorsetto che contenga una presentazione sintetica del tuo percorso e dal quale traspaiano le tue attitudini specifiche e le ragioni del tuo essere qui ed ora, in una situazione che hai fortemente desiderato.

Faccio un esempio di come presentarsi:

“Ciao, mi chiamo Daniela, lieta di conoscerti. Sono appena arrivata e mi occuperò principalmente di Digital marketing per la campagna Super Wow, nello staff del dottor Gates. Vengo da un’esperienza lavorativa nel settore della progettazione a Milano e sono felice di essere qui. Tu di cosa ti occupi?”

Così la conversazione non può che partire con più argomenti e tutti avranno chiaro chi sei, quali sono i tuoi obiettivi e progetti, a chi riporti, da dove vieni e che tipo sei.

Saper esporre le informazioni che interessano al nuovo collega, in maniera scorrevole e chiara, denota ordine mentale e mette a proprio agio l’interlocutore.

Il collegha capisce chi sei ed una conversazione non banale e di contenuto ti aiuta a fare bella figura al primo giorno di lavoro.

In più, l’interlocutore conserverà a lungo l’opinione su di te avuta di primo acchitto. Allora, perché improvvisare quando si tratta di parlare di te?

Come imparare a presentarsi

Dietro l’esempio, si nasconde un lavoro di preparazione che puoi affrontare alla grande.

Ecco come:

  • 1 fase: rispondi a tutte le domande:
    • Chi sei
    • Da quanto
    • Per cosa (obiettivo, progetto)
    • Con chi (capo e colleghi)
    • Da dove vieni (città, progetto)
    • Che soggetto sei (impressione che vuoi dare: cordiale, attento, pulito)
  • 2 fase: componi la frase che sia credibile e dimostrabile
  • 3 fase: impara a dire, a declamare il discorso in modo naturale.

Ora, ammesso che la fase 1 e 2 siano abbastanza rapide, sappi che “per essere naturali ci vuole allenamento”, nel senso che per essere sciolti e porsi occorre allenarsi a parlare, presentarsi e fare scorrere il dialogo.

Paradossale vero? Per esprimersi in modo fluido e naturale occorre fare le prove!

L’emozione, gli imprevisti, fanno scemare la normale sicurezza che si ha nel presentarsi ed un po’ di allenamento può aiutare a evitare intoppi sfavorevoli, cosa essenziale al primo giorno di lavoro.

Con tutte le cose che si hanno da fare durante il giorno e gli impegni familiari del week end, non è che ci sia molto spazio per ripetere ad alta voce e prepararsi a presentarsi al primo giorno di lavoro.

La vita delle persone di successo può ispirare a guardare a nuove abitudini più produttive, in tal senso. Le persone che hanno successo, infatti, al mattino, adottando un vero e proprio rituale, che io stessa ho svolto per 3 mesi.

Comunicare bene aiuta a fare bella figura al primo giorno di lavoro

Al primo giorno di lavoro presentarsi stanchi oppure su di giri può minare la costruzione del cerchio della fiducia da stabilire immediatamente con capo e colleghi.

Questi infatti possono pensare di avere a che fare con neoassunti ansiosi e poco focalizzati e decidere di evitare la costruzione di una relazione “reale” e restare all’asettica “forma”.

Non si può stare muti nell’angolino ma nemmeno parlare per minuti, ridere nei corridoi e sfogare la tensione in risate fragorose.

Occorre piazzarsi nel mezzo, con un comportamento adeguato.

Ciò ha molto a che vedere sulla padronanza e consapevolezza della situazione in cui ci si trova e per questo allenarsi è centrale.

È centrale interloquire con sicurezza restando in contatto con la realtà che ci circonda e comportandosi con fare equilibrato e cordiale, tenendo sempre d’occhio il contesto ed il tempo che gli altri hanno a disposizione per te.

Verrai osservato: un tono fisico che possa sostenere la tua immagine, la tua voce, in una generale armonia di comportamento, sono importanti per esprimere il proprio messaggio con chiarezza e crearsi una reputazione positiva.

Nel prossimo articolo, troverai i 9 consigli di Camille Styles che migliorano il risveglio e rendono utilissima la routine del mattino per essere più focalizzati e connessi con la realtà nuova che andremo a vivere.

In questa routine troverai la cornice ideale per preparare i tuoi discorsi utili per presentarsi, alleviare l’ansia e recuperare energia e focus.

 

L’inserimento a lavoro è più semplice se sei a tuo agio. Raccontami le tue esperienze!

– Daniela Ceremigna

Ehi, la tua opinione conta!

La tua email non sarà pubblicata.

var trackcmp_email = ''; var trackcmp = document.createElement("script"); trackcmp.async = true; trackcmp.type = 'text/javascript'; trackcmp.src = '//trackcmp.net/visit?actid=999843548&e='+encodeURIComponent(trackcmp_email)+'&r='+encodeURIComponent(document.referrer)+'&u='+encodeURIComponent(window.location.href); var trackcmp_s = document.getElementsByTagName("script"); if (trackcmp_s.length) { trackcmp_s[0].parentNode.appendChild(trackcmp); } else { var trackcmp_h = document.getElementsByTagName("head"); trackcmp_h.length && trackcmp_h[0].appendChild(trackcmp); } "/>
Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco